25/05/2017 Carlo Viti pronto a lanciare il gelato ai baccelli18/05/2017 Eisunion fa shopping al Nord17/05/2017 Pietro Di Noto primo su 500 concorrenti da tutto il mondo grazie al suo “Maciste”17/05/2017 Berlusconi finanzia il gelato casalingo16/05/2017 Al Palazzo del Freddo arriva Chef Rubio per la beneficenza

La rivista

Bergamo: ora il gelato lo serve il robot

Si chiama “Il 23”, ed è senz’ombra di dubbio il progetto legato al gelato artigianale che nell’ultimo periodo sta facendo più discutere tra gli addetti ai lavori. E’ bastata una semplice anteprima dell’iniziativa in diretta streaming sulla pagina Facebook di “Gelato Artigianale” per far nascere un intenso dibattito: c’è chi applaude alla novità, mentre i più tradizionalisti rivendicano tutto l’indubbio fascino del gelatiere con camice e bustina.

Sì, perchè dietro al bancone de “Il 23” - locale inaugurato a fine febbraio a Bergamo - non c’è una sorridente commessa, ma “Yumi”, un’originale apparecchiatura robotica che, posizionata al centro di due vetrine “Tonde” della Ifi, è in grado grazie alle sue braccia d’acciaio di servire la clientela. Come funziona? Dopo aver individuato i gusti prescelti e averli ordinati alla cassa, il consumatore deve solo attendere che l’addetto invii l’ordine alla macchina tramite un apposito software: a quel punto il robot si mette in moto, spatolando un cono perfetto per poi servirlo al cliente, a cui non resta che ritirarlo dall’apposito scompartimento.

L’effetto scenografico è garantito con i bambini, ma più in generale tutti i consumatori di ogni età, a bocca aperta nell’attesa di un gelato che peraltro è davvero buono: un prodotto naturale, realizzato esclusivamente con zuccheri di canna e d’uva, oltre che con latte e panna freschi provenienti dal territorio. Del resto, per garantire la qualità assoluta del prodotto i soci de “Il 23” Mario Maggioni, Lucio Panzeri, Rosetta e Giacomo Mismetti, hanno selezionato con cura i fornitori: a partire da una vera e propria garanzia di qualità rappresentata dal maestro Gianni Facoetti, che ha curato tutta la start-up in collaborazione con Puntogel, no alla scelta dei macchinari, tutti firmati dalla Frigogelo di Marcello Misurini. Tutte realtà ben radicate sul territorio, ma al tempo stesso altrettanto conosciute all’estero, visto che il progetto nasce con l’ambizione di essere esportato: 

“Vorremmo aprire nuovi locali, prima di tutto in Europa, ma l’idea è anche quella di sviluppare un’azienda che commercializzi questo sistema”, anticipano i titolari. Così, dopo l’anteprima bergamasca, la prossima destinazione de “Il 23” potrebbe essere il Portogallo, con il robottino Yumi pronto a partire verso nuove frontiere. Le premesse per il successo ci sono tutte, anche perchè al di là dello show garantito dal commesso robotico l’utilizzo di Yumi tutela alcuni dei pilastri che da sempre caratterizzano in positivo il gelato artigianale, come la massima igienicità del prodotto. Senza contare, in chiave imprenditoriale, la certezza di poter risolvere un problema che spesso affiigge tanti artigiani, ovvero la certezza di offrire sempre uno cono dallo stesso peso. Inoltre il “volto umano” del gelatiere non scompare, visto che il prodotto viene realizzato sempre fresco in un laboratorio a vista, con l’operatore sempre presente non solo alla cassa, ma anche dietro ad una vetrina “classica”, per servire ai più tradizionalisti una coppetta spatolata in modo tradizionale. Un numero quindi su cui certamente scommettere per il futuro, “Il 23”, con la tecnologia quindi che in questo caso non va a sostituirsi all’uomo, limitandosi a supportarlo. Yumi non è altro che un simpatico e intrigante plus di un’offerta che, per essere vincente, non può prescindere - come nel caso de “Il 23” - dalla massima qualità del prodotto. Accade quindi che il simpatico robot Yumi abbia sì delle braccia d’acciaio, ma anche un cuore dolcissimo, e soprattutto artigiano al 100%. 

                      

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Login

Club del Gelato

» Registrati, è gratis!